Sostiene John Lennon

Ogni secondo della mia vita lo dedico al tentativo di essere una persona migliore. Il percorso è stato ed è lungo e tortuoso. Il cambiamento è un onda lunga che investe tutte le persone a cui vuoi bene.

Queste righe sono una dichiarazione d’intenti. Io, la mia vita la voglio dedicare ad un immensa profusione d’amore. Voglio svegliarmi la mattina e sapere che le persone che amo stanno bene perchè hanno sentito il profumo della tenerezza.

E gli invidiosi si tengano alla larga. Non riusciranno mai a spezzare l’incantesimo.

Frughino pure i becchini le sostanze di sorte funesta: innalzino pure gli spenti frammenti della cenere, e parlino col linguaggio del verme. Io ho dinanzi a me solo sementi, evoluzioni radiose e dolcezza. 

Pablo Neruda

Annunci

Requiem del perfetto tifoso

Magliettina azzura degli Azzurri, parrucca colorata tricologicamente  colorata con il tricolore, bandierina o bandierone all’occorrenza, trombetta roboante spaccatimpani. Il corredo del perfetto tifoso per una giornata di finale di mezza estate.

Abbiamo bisogno di 90 minuti per tamponare il sangue che sta portando questo paese al suicidio. Si perchè siamo anche noi che abbiamo reciso le vene.

Il tifoso di ieri è lo specchio della nostra Italia. Quella che non tifa fino alla fine, fino all’ultimo secondo. Che è dispiaciuta perchè ha perso un’occasione di uscire dalla noia della sua esistenza con una strombazzata di clacson e litri di birra.

In quella piazza provvista di maxischermo ieri c’era tanta tristezza. Per il 4 a 0 penserete. No. Per la speranza persa di emozionarci ancora per qualcosa di vero.

Amen