Io dormo su due cuscini

Stanotte ho bisogno di scrivere. Non so se per voi o per salvare me stessa. Ma ho il cuore pieno di emozioni e voglio sputarle fuori. Si cosi brutalmente. Forse è una deformazione professionale e maniacale dei laureati in filosofia. Pensare, pensare e ancora pensare.

Pensate quanto è bello vivere in ventiquattrore un’esperienza forte. No, no che pensate? Un avvenimento  che ti travolge. Che ti investe come un autobus nelle strisce pedonali mentre ti sei fermata a cercare il cellulare dentro la borsa. Quella delle donne poi è sempre un casino.

Ma a meno che non sia morta spiaccicata con il cervello di fuori proprio su quelle strisce pedonali, ti rendi conto di avere accanto in un solo minuto due colonne d’Ercole. Amore da un lato e affetto dall’altro. Ti schiacciano in maniera tenera come due cuscini. Ti aiutano a sopportare il peso delle cose. 

E allora non puoi fare altro poggiare la testa. E abbandonarti. 

Avvertenza per il lettore

Lo so il pezzo è sgrammaticato ma non mi piace controllare il flusso dei miei pensieri e rinchiuderlo tra un punto e una virgola. 

Annunci

Pensiero stupendo

Oggi si. Non succedeva da molto tempo. Stanotte mi sento ispirata e voglio scrivere due parole in libertà. Voglio avvertirvi però. Non sarò coerente e non seguirò un filo conduttore. Insomma capovolgerò i canoni della comunicazione lineare.

Primo argomento che mi ronza in testa: il complotto. Questo è un pensiero degno di una vera sindrome schizoide. Loro ci controllano e ci tengono la testa sopra i piedi. Le vecchie generazioni, prima dispensatrici di saggezza, ora hanno paura di noi. Della nostra energia e forza creativa. Noi possiamo cambiare il mondo e loro non vogliono. Ssshhhh….ci ascoltano!

Secondo argomento o meglio finale da favola: i social network ci salveranno.

Volevo scrivere ancora ma è meglio che finisca qua. Ho esaurito la mia energia creativa e le mie parole. Per ora. A voi la libera interpretazione di ciò che ho scritto. Poi mi fate sapere cosa ne pensate. In fondo anche questa è comunicazione. Social