Io dormo su due cuscini

Stanotte ho bisogno di scrivere. Non so se per voi o per salvare me stessa. Ma ho il cuore pieno di emozioni e voglio sputarle fuori. Si cosi brutalmente. Forse è una deformazione professionale e maniacale dei laureati in filosofia. Pensare, pensare e ancora pensare.

Pensate quanto è bello vivere in ventiquattrore un’esperienza forte. No, no che pensate? Un avvenimento  che ti travolge. Che ti investe come un autobus nelle strisce pedonali mentre ti sei fermata a cercare il cellulare dentro la borsa. Quella delle donne poi è sempre un casino.

Ma a meno che non sia morta spiaccicata con il cervello di fuori proprio su quelle strisce pedonali, ti rendi conto di avere accanto in un solo minuto due colonne d’Ercole. Amore da un lato e affetto dall’altro. Ti schiacciano in maniera tenera come due cuscini. Ti aiutano a sopportare il peso delle cose. 

E allora non puoi fare altro poggiare la testa. E abbandonarti. 

Avvertenza per il lettore

Lo so il pezzo è sgrammaticato ma non mi piace controllare il flusso dei miei pensieri e rinchiuderlo tra un punto e una virgola. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...