Racconto semplice. La mia esperienza al TEDxAssisi.

Questa è la storia di come la passione per la comunicazione mi ha portato il 4 novembre in Umbria in occasione del TEDxAssisi, organizzato da Matteo Piselli. Un racconto semplice della mia splendida esperienza.

Siete pronti?

IMG_2411

Sapete, qui in Sardegna capita molto spesso di non trovare le giuste soddisfazioni lavorative. Almeno per me è stato così. Ho quasi sempre lavorato con aziende non della mia terra. Il “come mai” è ancora un mistero per me. Il giorno in cui ho ricevuto la mail da parte dell’organizzazione del TEDxAssisi ero triste. Ma poi leggo il testo. Mi fermo. Sono stata scelta come componente della social crew che curerà la comunicazione social del TEDxAssisi. Wow!

Non potevo lasciarmi sfuggire l’occasione. Io? Al TEDxAssisi? Ancora non potevo crederci. Ma sapevo una cosa: dovevo esserci.

Organizzo la partenza ed il 4 novembre arriva in un baleno. Ma non vi è tempo da perdere. Il pomeriggio del mio arrivo alle 15.00 conosco gli altri componenti della social crew, capitanata da una splendida professionista: Giusy Congedo. Un secondo ed è subito amicizia. Me lo sento sarà una grande squadra. Continuiamo con il corso Hootsuite tenuto magistralmente da Giusy.

IMG_2389

Poi arriva il grande giorno dell’evento. La social crew è ai posti di combattimento e trasuda tanta energia. Matteo Piselli apre le danze con una splendida presentazione.

Il concept del TEDxAssisi è #backtosimplicity e le aree trattate sono quattro: learning, glocal, sharing e resilience. Pensate siano argomenti diversi? Invece no! Hanno un filo conduttore comune: la semplicità.

11220126_10206850012040416_6573410101761455726_n

Gli speaker che si alternano sul palco sono dodici e tutti semplicemente straordinari. Per l’area learning Raniero Regni, Antonia Colasante ed Eugenio Vitanza (aka Usuardo). Per l’area glocal Robin Good, Eva De Marco e Fabio Zaffagnini. Si continua poi con Cristina Rigutto, Marianna Marcucci e Sonia Montegiove dell’area sharing. E per finire l’area della resilienza con Elena  Brescacin, Andrea Tittarelli e Leonardo Cenci.

Mentre passo da Twitter a Facebook e viceversa, scrivo frasi e ascolto le riflessioni degli speaker. Ogni secondo per me è una crescita personale. E arrivo a pensare che, forse, è il destino che mi ha portato ad Assisi. Io che ho imparato il valore della semplicità da quando sono piccola. Ho imparato a guadagnarmi le cose. Vengo da una famiglia povera e solo seguendo la via della semplicità ho potuto studiare. Quella semplicità che mi porto sempre nel cuore.

Penso inoltre che Matteo e tutto il suo team organizzativo (la solare Serena Agneletti e l’energica Daniela Buglione) il giorno che hanno scelto i componenti della social crew siano stati forse un pochino psicologi. Ci hanno capiti. Hanno capito che quel team, composto da persone genuine e semplici, sarebbe stato un gruppo coeso.

12189908_10208534144736147_7176218167801626307_n - Copia

Questo post lo voglio dedicare a tutto il team del TEDxAssisi perchè ha avuto fiducia in me. Alla mia adorata social crew che mi ha regalato momenti indimenticabili. Al mio compagno e alla mia famiglia che, nonostante i miei fallimenti, continuano a credere in me e mi sostengono ogni giorno.

E poi a me stessa. Perché ogni tanto bisogna darsi qualche pacca sulle spalle.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...